Fabio Ridolfi: triste via alla morte da parte del CERM

0
166

La notizia della richiesta di eutanasia da parte del marchigiano Fabio Ridolfi, 46 anni, è diventata nota all’opinione pubblica due giorni fa, quando diverse testate hanno rilanciato il video dell’uomo, tetraplegico e che comunica attraverso un puntatore oculare, che chiedeva allo Stato aiuto a morire.

Oggi, il Comitato Etico Regione Marche (CERM) ha dato parere positivo alla richiesta di Ridolfi, affermando che il “caso” “rientra nei parametri stabiliti dalla Consulta nella sentenza Cappato-Dj Fabo per potere accedere all’aiuto medico alla morte”.

“Una vicenda triste e una notizia triste, quella di oggi” ha affermato il Presidente del Movimento Per la Vita Italiano, Marina Casini: “ancora una volta si riduce la dignità della vita a delle condizioni fisiche di salute e si chiede –e talvolta ottiene- dallo Stato un aiuto a togliersi di mezzo, quasi si trattasse di un peso per la comunità e non di un essere umano debole e meritevole di tutto l’amore, la vicinanza, il sostegno concreto”.