03 Gen
0

Avvenire – “Biotestamento, le domande aperte. Medici, non esecutori. L’obiezione necessaria” di Gian Luigi Gigli*

Caro direttore, durante il recente dibattito parlamentare i sostenitori della legge sul testamento biologico hanno tenacemente negato che vi fosse bisogno di prevedere la possibilità del ricorso all’obiezione di coscienza. L’hanno fatto, come possono testimoniare i resoconti del confronto, perché ...

Leggi tutto